Prima Pagina
Reg. Tribunale Lecce n. 662 del 01.07.1997
Direttore responsabile: Dario Cillo


 

“Economia della conoscenza, conoscenza dell'economia”

IMPRESA e RICERCA : Difficolta’ di condivisione dello sviluppo della  Economia della Conoscenza.

Paolo Manzelli  <LRE@UNIFI.IT>

 

Nell’ambito dei SEMINARI  RIVOLTI ALLE AZIENDE, - TASTI LAW-FINANCE Program  e’ necessario purtroppo costatare come persistano le difficoltà di rapporti tra Impresa e Ricerca.

Gia’ nei precedenti attivita’ dei progetti TASTI del 1999 e del 2001 rispettivamente su nuove forme di lavoro (e.Work) ed Commercio Elettronico (e.Commerce), abbiamo evidenziato come la struttura  delle Università suddivisa in discipline di insegnamento, conduca ad una formazione che rende difficile il trattamento e la gestione cognitiva di problemi dello svilupp0, che comunemente hanno un carattere trans-disciplinare e che quindi necessitano di una integrazione delle conoscenze finalizzata alla risoluzione di problemi complessi , che sono quelli che le imprese debbono normalmente affrontare. Certamente non solo da cio’ deriva la scarsa propensione delle PMI per istaurare con le Universita’ investimenti nell’ ambito della Ricerca e Sviluppo (R&S).

Infatti da quanto elaborato in precedenza nell’ ambito dei Progetti TASTI http://www.edscuola.it/lre.html

si ricava la  impressione che per la PMI, essendo in gran parte micronizzata in piccole o piccolissime imprese, l’ ambiente di R&S non venga considerato un fattore di vitale importanza per la propria competitivita’. Lo scarso rilievo della Ricerca nel quadro dello sviluppo dell’ Impresa  porta delle conseguenze molto serie sul piano dell’ impiego dei giovani laureati e diplomati..

Dalla Rivista “Universita’ dello scorso Luglio 2003” (pp 18 e seguenti) viene riportato che ad es: in USA l’ 80 % dei laureati viene assorbito nell’ impresa entro 2 anni al massimo dalla laurea, in Germania ed in Francia ed in Inghilterra tale percentuale si abbassa mediamente al 50 % , mentre l’Italia e’il fanalino do coda ed assorbe come si ricava da una recente analisi solo il 05% dei dottori.

La stessa rivista nota come in Italia , persino la “privatizzazione” dell’ impresa semi-pubblica (IRI) e dei monopoli di stato (TELECOM, Energia Elettrica ecc..) non abbia comportato l’ auspicato positivo ridimensionamento dello sviluppo della Ricerca Applicata e Finalizzata , ma purtroppo  al contrario abbia condotto alla cancellazione di importanti settori di Ricerca .

In conclusione le Imprese Italiane piccole o grandi in gran parte hanno rinunciato a fare Ricerca ed ad impegnarsi nelle Ricerca & Sviluppo,  puntando direttamente sul “Business a Breve Termine” corredato dal minor rischio possibile , con la conseguente scelta di importare tecnologia dall’ estero.

Basti pensare sotto questo profilo alla incapacità della privatizzazione TELECOM ad attivarsi nella produzione di Cellulari. La scarsa valorizzazione della Ricerca Tecnologica e della Ricerca & sviluppo , si traduce in una competizione della produzione che scende di qualità ed innovazione e che rimane fondamentalmente basata sul basso costo della mano d’opera e su una ulteriore frantumazione della impresa in “micro –impresa”,  al fine di aumentare la flessibilità del lavoro e la parcellizzazione dei rischio della produzione. A partire da questa situazione e’ necessario riflettere per sviluppare azioni adatte a  ristabilire  un rapporto tra Imprese e Ricerca che ci permetta da non distaccarci irreversibilmente dalla strategia Europea della Economia della Conoscenza

 (vedi : e-EUROPE : http://europa.eu.int/information_society/eeurope/index_en.htm)

A tale scopo  il Progetto “TASTI 3”, finanziato dalla Provincia di Prato ha iniziato la formazione di un “Master –Gratuito” per  n°10 Stagisti al fine di preparali  a formulare progetti Europei nell’ ambito delle strategie di rafforzamento della Area Europea di Ricerca (ERA)  tra Universita’ Enti Governativi e PMI  in Europa, secondo le priorita’ indicate dal Sesto Programma Quadro (2002-2006) . Lavorando operativamente con gli Stagisti del Progetto “TASTI 3”, su tale tematica attualmente il LRE/EGO-CreaNET ed il PIN della Università di Firenze, di comune accordo con la Regione Toscana ( Dipartimento Sviluppo Economico ed Internazionalizzazione della PMI) stanno realizzando il Progetto denominato: <MENTAL CHANGE> , per la presentazione di una offerta progettuale al bando Europeo CITIZEN 3 con scadenza 10 Dic/2003.

Vedi in : http://www.edscuola.it/archivio/lre/mental/index.html
http://www.heos.it/Community/Comun_gru4progeu.htm

-Tale progettazione basata sulla tematica dello sviluppo di “CONNECTED INTELLIGENCE NETWORKS” tra Università, Enti Governativi Regionali ed Piccola e Media Impresa, (essendo  correttamente finalizzata a riposizionare il ruolo della Ricerca & Sviluppo, in maniera strategica nel quadro della politica Europea della Economia della Conoscenza ), riceve anche la attenzione e la collaborazione del Ministero della Università e della Ricerca attraverso la realizzazione di Gruppi di Interesse tra Università ed Impresa , correlata al sistema MONDO-GIT del MIURST. http://www.mondogit.com

Il progetto M-Change e’ quindi attualmente nella fase di aver una necessita’ di aperto confronto con la PMI del Distretto industriale Pratese e per tale ragione vengono  aperti alla Discussione c/o il PIN –Prato  i SEMINARI TASTI Law –Finance, ( date : 23 e 30 Sett. Ed inoltre 08 e 28 Orrobre 2003) , al fine di individuare le strategie di una costruzione collaborativa di conoscenze innovative che di fatto contrasta con la precedenti indicazioni finalizzate al trasferimento tecnologico dal mondo delle ricerca all’ impresa,  proprio in quanto la nuova strategia Europea richiede e predilige espressamente la costruzione di (ERA) cioe' di una condivisione paritetica basata su  un rapporto tra Università e PMI capace di riposizionare in maniera strategica la competivita’ della PMI  nel quadro delle politiche di Estensione della Europa e della competizione globale del mercato contemporaneo. 

@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@

SEMINARI  RIVOLTI ALLE AZIENDE- Progetto <TASTI Law – Finance> 
1°  SEMINARIO:  MARTEDI’ 23/09/2003 ORE 16-20

Oggetto:  Introduzione sul nuovo modo di gestire la politica economica delle Piccole e Medie Imprese (PMI)  in Europa, al fine di  rafforzare i  rapporti tra Università ed Impresa

 Coordinatore: Prof. Paolo Manzelli - Laboratorio Ricerca Educativa/Università di  Firenze <LRE@UNIFI.IT>  

Relazione sul tema: IMPRESA e RICERCA DIFFICOLTA' di CONDIVISIONE DELLO SVILUPPO EUROPEO
Vedi  :   http://www.edscuola.it/archivio/lre/mental/index.html                             

“Tecniche di comunicazione, analisi delle motivazioni d’acquisto e profilo motivazionale del cliente in rete”

 Relatori:  Dr. Vittorio Sorani   – Esperto in Tecniche di Comunicazione ; Dr. Marco Brugnola   –    Esperto in Comunicazione e Media ; Dr.ssa Lucetta Russotto - Consulente aziendale, esperta in comunicazione d’impresa

 Luogo di svolgimento del Seminario: PIN – Polo Universitario Città di Prato, Piazza G. Ciardi, 25  59100 PRATO  Tel. 0574 – 6024 ; Fax  0574 – 601515  ; Persona di contatto: Grassi Laura LAURA@PIN.UNIFI.IT

N.B .  I PROSSIMI SEMINARI  TASTI. LF : si terranno presso la stessa  sede ed ora  nei giorni  : 30/09/03 ; 08/10/03; 28/10/03


La pagina
- Educazione&Scuola©