Prima Pagina
Reg. Tribunale Lecce n. 662 del 01.07.1997
Direttore responsabile: Dario Cillo


 

<Tappe evolutive dello sviluppo cerebrale>

 Paolo Manzelli : <LRE@EGO-CreaNET>

 

 
http://www.brainchannels.com/evolution/physicalbrain.html

 

Il cervello è l'organo primario dell'adattamento umano mediante l' apprendimento di forme conoscitive

Risulta quindi possibile capire come il cambiamento storico delle idee fondamentali dello sviluppo vada di conseguenza a determinare  progressivamente effetti  biologici di adattamento della funzionalita’ cerebrale. Tale sistema di adattabilita’ e’ infatti reso possibile  dalla plasticita’ innata delle strutture del cervello che agendo con differenti possibilita’ di integrazione della informazione determinano lente ma  progressive variazioni della capacita di apprendimento, cosi che essa possa divenire strutturalmente ricostruita e favorire la migliore  risposta ambientale della specie umana.  

Nella società contemporanea l'avanzamento tecnologico sollecita l’ elaborazione cerebrale ad un cambiamento radicale dei sistemi di integrazione cognitiva che influiscono sulle relazioni tra memoria a breve e lungo termine, per favorire una accelerazione dell’ adattamento cerebrale della nostra specie .

Certamente nell' evoluzione delle specie umana la risposta adattativi, non persegue i criteri di mutazione piu’ propri degli organismi inferiori; mutazioni genetiche accadono infatti ad un determinato tempo e luogo in via irreversibile e pertanto ereditabile dalle generazioni future. Per le specie superiori e sicuramente per l’ uomo debbono essere prese in considerazione le funzioni di adattamento all’ambiente vitale che l’ uomo stesso ha modificato e quindi in particolare oggi la plasticita’ cerebrale va considerata proprio in  risposta all’ ambiente tecnologico che tende ad attivare un  adeguamento progressivo delle funzioni cerebrali per favorire la elaborazione del  nuovo status informativo in modo intelligente ed aperto alle nuove esperienze cognitive.

Pertanto risulta evidente anche dalla semplice osservazione  della cresciuta perspicacia delle giovani generazioni contemporanee nell’ acquisire ed elaborare informazione, che la genesi evolutiva del sistema nervoso procede ormai in modo notevolmente accelerato proprio al fine di potersi adattare  ai nuovi tempi della comunicazione multimediale ed interattiva globalizzata nel World Wide WEB.

Cio comporta una ri-configurazione cognitiva rispondente ad  una estensione  dello spazio/tempo della  memoria, attuabile per mezzo della accresciuta usabilita’ della rete multimediale interattiva, la quale permette di realizzare azioni ed esperienze di apprendimento interattivo  a distanza, certamente non esperibili prima dell’ avvento delle moderne Tecnologie di Comunicazione della Informazione (ITC). Cio’ ancora non e’ palesemente evidente solo perche’ la usabilità delle ITC  non ha ancora acquisito la dimensione di una radicale trasformazione di massa dei modelli socio-culturali e dello sviluppo economico e sociale che comunque le nuove tecnologie della comunicazione stanno progressivamente determinando.

Il processo di di ri-configurazione dei processi di apprendimento  non e’ lineare e pertanto ad una osservazione superficiale, a volte sembra al contrario di veder aumentare la incapacità e l’inefficienza dell’ usabilità delle ITC, in quanto i fenomeni di cambiamento a livello di massa sono tutt’oggi preceduti dalla difficoltà critica crescent, provocata dalle azioni conservative tese nel loro insieme ad evitare la  acquisizione spontanea  nuovi paradigmi cognitivi ampiamente condivisi.

Come ogni fenomeno biologico la non linearità evolutiva  passa  pertanto attraverso una primaria degradazione e quindi tramite un appiattimento della struttura cerebrale  formata secondo precedenti criteri e metodologie ;…..cosi come un seme per divenire albero deve prima spogliarsi della sua forma marcendo per dar adito alla nuova configurazione, cio’ , … con modalità similari,   avviene anche in proposito delle tappe di sviluppo della evoluzione cerebrale umana la’ dove , una massiva degradazione delle capacita di pensare creativamente, corrisponde ad una effettiva liberazione del processo evolutivo.

Pertanto non e’ facile ne immediato saper comprendere anticipatamente il cambiamento dello sviluppo cerebrale contemporaneo solo attraverso una serie di indagini interpretative di cio’ che appare oggettivamente accadere al momento , senza prendere in attenta e lungimirante visione i cambiamenti indotti nella concezione del mondo dalle tecnologie di comunicazione nell’ apprendimento..

Il LRE/EGO-CreaNET ha ritenuto infatti che fosse necessario individuare una teoria generale delle relazioni evolutive tra “Materia Energia ed Informazione” , capace di affermarsi come base cognitiva per  preconizzare gli andamenti dello sviluppo cerebrale dell’ uomo.

Abbiamo inoltre proposto una collaborazione  multi-disciplinare , fra biologia, antropologia , neurologia, e sociologia dell’ apprendimento, per condividere la necessaria innovazione cognitiva vista in relazione alla dinamica evolutiva  del sistema di significazione cerebrale.

Convinti della difficoltà di saper rileggere tale tematica sullo sviluppo cerebrale umano, nell’ ambito di un cambiamento del paradigma cognitivo, tale che permetta di superare  le obsolete interpretazioni attualmente poco adeguate agli sviluppo della futura “Società della Conoscenza”  e quindi al fine di favorire uno studio del cambiamento della “mappe concettuali nella organizzazione delle idee dei giovani negli ipertesti prototti in rete dalle scuole elementari in Europa ” , abbiamo recentemente iniziato a proporre un Progetto EUROPEO-FP6-NEST denominato NARNIA dal nome delle famose favole “Le Cronache di Narnia di CS Lewis". Ricerchiamo pertanto ogni possibile collaborazione in tale progettazione per attivare una dimensione progettuale condivisa nella ricerca di capire e sperimentare tali concezioni evolutive viste in relazione allo “Sviluppo Cerebrale dell’ Uomo”.

BIBLIO –ON LINE :

AlterEgo: http://www.sims.it/oppioidi/alterego.htm

Salute mentale e modelli cognitivi : http://www.edscuola.it/archivio/lre/manzelli.html

Cervello diviso: http://www.edscuola.it/archivio/lre/cerdiv.html

Memoria ed intelletto: http://www.funzioniobiettivo.it/glossadid/MEMORIA_INTELLETTO.htm

“e.learning” e memoria: http://www.descrittiva.it/calip/dna/memoria.htm

http://www.brainchannels.com/evolution/physicalbrain.html - AnchorEvoluzione sistema Nervoso invertebrati http://www.racine.ra.it/lsoriani/evoluzione/Invertebrati/Invertebrati.htm

I tempo della comunicazione contemporanea: http://www.graffinrete.it/tracciati/storico/tracciati0/manzelli.htm

CAOS-COSMOS-CRONOS : http://www.cronologia.it/mondo08c.htm

Mappe Mentali ed Internet: http://www.edscuola.it/archivio/lre/mappemen.html

Mappe Concettuali: http://www.pavonerisorse.to.it/cacrt/mappe/bibliomap.htm

Mappe Logiche –LINKS: http://www.edulab.it/edu/link/mappe.htm

Narnia-WEB: http://www.narnia.com/


La pagina
- Educazione&Scuola©