Prima Pagina
Reg. Tribunale Lecce n. 662 del 01.07.1997
Direttore responsabile: Dario Cillo



- Presentazione della Proposta.


1.1) ABSTRACT  (english)
Brief Description of the Pilot Project LEONARDO 2002 2003 in lifelong e.Learning .

1.1.1) Objectives :
The role of food security managers for improving a large diffusion of e.learning models on safety of foods., will be crucial in the social and cultural developmental scenario of scientific and technological European Knowledge Society ,in fact the  issues related to safety and quality of food are becoming core elements of the strategy approach of large scale going from science and  production to the retailers and to the consumer.
So we deal with food, the quality concept is relative and it obeys signs code that is more sophisticated as much as the society is culturally developed. Therefore the principal goal of the pilot project OGM FOOD AND BIO POLLUTION QUALITY & TRACEABILITY CHAIN CERTIFICATION  is finalized to decrease the uncertainty and insecurity of people on food and environment by means an e.learning strategy integrating new bio-technology and the new economy management skills in a way that they will be supportive to innovation encouraging competitive  entrepreneurship in the  field of  biotechnology agri-food bio-production and suitable labelling certification of the risk-free quality preservation of food products from farm to industry and  market. Hence the Pilot Project will develop an e.learning trans-European Consortium for giving an European added value by means assessing  and for anticipating  an co-operative knowledge management on Food Safety via Food Traceability of biotechnological production and related cognitive field, aiming to improve agri-industry SMEs and farming  competitiveness  in the more advanced perspective for the food-processing quality, growing up the professional ability to find the history of a product, according to the nature and origin of the ingredients, within the following tasks :
--- >  to develop an innovative e.learning model for new vocational post-diplomate professions in the field of food chain knowledge management in food traceability challenge. and their lifelong adjournment  emphasizing recent discoveries and the adjourned regulatory  EU  coverage on traceability and labeling proposals and also diffusing the best industrial practices with special enphasis the issues related to   : " Knowledge Management for Biotech Communication and  Traceability of  Food Chain Certification".
- to produce.e.Contents for Knowledge Society helping SMEs and Farming competition and innovation, for improving "Quality of Life and Management of Living Resources" in relation to the cognitive fields of OGM FOOD & BIO- POLLUTION IMPACT, ASSESSMENT, and  CERTIFICATION for customer health defence
- to develop the construction of an e.learning web-portal in connection  with  the e.learning platforms and several tools ( newsgroups,newsletter,magazine, forum, chat, &  videoconferencing…)  for the diffusion and the dissemination of OGM FOOD AND BIO POLLUTION QUALITY communication  concerning  the following arguments: consumer safety and food quality ,biological and  nutritional food science , bio-agriculture, social conflict on applied biotechnology, bio-environmental sciences, agricultural digital-economy and  food security certification , health risks and  environmental impacts of  genetically manipulated organisms.
Finally looking to those goals  it will be  also ambition of the trans-European  co-operative Consortium to supply the policy ideas : a) with  critically advanced  knowledge both in the establishment and diffusion of  higher food  safety standards for  reassuring the public to the quality of  European foods, b)  fostering  the sustainable competitiveness of agri-food enterprises in revitalizing the European  knowledge society development in relation to the  field of  Bio-technological production.
The above goals and tasks fitting, it will become possible by means producing an e.learning model for vocational & lifelong education, and also to organize a series of four thematic workshops about the European dimension of the competitiveness and  progress  in Biotechnology in a way to give an important contribution  to  improve knowledge based society in a wide range of sectors  ( core areas and issues will be : nutrition and health,product- and process innovation, safety and food's quality  throughout the entire production and  distribution chain.,ogm & food  industry, biotechnology & bio-agriculture, development of  bio-pollution performance indicators....) within an e.learning strategy for :
a) Knowledge Management vocational education ;
b) Biotech communication  on line finalized to ameliorate global communication through e-training competencies organized for the sustainable inprovement of agri cultural  quality and  agribusiness  food development.

1.1.2) -- Action plan syntheses : Total Duration 12 Months.( Year : 2002-2003)
The pilot project OGM FOOD & BIO POLLUTION CERTIFICATION is co-ordinated in 4 workpakages producing an integrated e.learning model subdivided in two sections:
--  a) Vocational Education e.learning models ;  --  b)  Biotech communication e.learning models for lifelong education :
--First W.P. (3.months) : Identification and refinement of the common e.content repertoire on line  and e.learning methodological and technological tools; setting up the R&D Virtual Laboratory, assessing system approach co-organisation of the partners.
--Second W.P. (3.months) : Definition of e.learning Units and Modules for Knowledge Management vocational education , experimenting a Demo of  the e.learning vocational course  on  : OGM FOOD & BIO POLLUTION CHAIN MANAGEMENT
--Third W.P. (3.months)  : selection of e.contents repertoire  for Biotech communication e.learning units and  models for lifelong education; producing a Courses catalogue and a Demo for  e.learning testing specialized on the target  of Agri industry and Farming management in a  knowledge society  economic environment .
-- Fourth W.P. (3. months) : Evaluation phase : Certification & Credits for both vocational and lifelong e.learning courses  , Intellectual property issues, definition of business and financial strategies and marketing choices for the future auto sustainability  of the  e.learning project.

1.1.3) --Deliverables and Dissemination :
-e.learning packages for career vocational qualification for advancing  net-working  perspective of Agri-Food  SME s  and Farming in the international  competition , by means reinforcing  the scientific & technological  knowledge management and Biotechnology Communication OGM FOOD & BIO POLLUTION CERTIFICATION
- Two Demo of e.learning Models and Units for
a) Vocational Education e.learning models -
b)  Biotech communication e.learning models for lifelong education e.Learning  Web-Portal .
- Four intermediate and final reports on  Key Milestones :
1ー Partner Meeting (1ーMonth)> c/o : PIN- University of Florence Italy
2ー International Conference/Workshop >(4ーMonth-c/o; DIDASCO CNF- Napoli
3ー Conference/Workshop ->(7ーMonth) -c/o : MONDO C & T-Bucharest Romania
4ー Final International Congress -(12ーMonth) -c/o   : BULGARIAN INDUSTRIAL ASSOCIATION Sofia-Bulgaria.


P1) Contractor : PIN Prato Italy http://www.PIN.UNIFI.IT                                    
P.zza Ciardi 25 , 59100 Prato -Italia
Responsible : Maurizio Fioravanti ; Contact Person :  Laura  Grassi ; Michelangelo Guarducci
- Note : Organization First  WORKHOP CONFERENCE in Prato Italy

P2) Coordinator : LRE-EGO-CreaNET Chemistry Dpt. Florence UniversityItaly -
Contact person Paolo Manzelli ;
Via Maragliano 77 50144 Firenze Italia - tel/fax +39/055/332549
- Note Co-organization all WORKSHOPs and Final International Congress
P3) IPA S.Giovanni Bosco Viadana (MN) Italy
Sede centrale 46019 Viadana (MN)- Italia - Tel 0375-781144-781183 Fax. 0375-781278
Contact Person : Carla Tabai : IPA

P4 ) OTLEY COLLEGE, Otley Ipswich Suffolk  IP6 9EY U.K
TEL. +44 1473785543 ; FAX +44 1473 785353
Contact Person: David Tolliday ;
Type Code  0F, Sector Code M80,  Organisational Size S4 ; Regional Code UKH1

P5)  Kaunas Food Industry COLLEGE    ;
Tel.+370 (7) 35-23-10 - +370 (7) 35 23 41; Fax : +370 7 452739
Pramones pr. 22 -3041 Kaunas, Lithuania
Contact Person : Regina Lakacaukiene

P6) DIDASCO Consorzio Nazionale Formazione http://www.DIDASCO.ORG     -
     Cso Umberto 1ー ,  365 81135 Napoli ; telefax: 081/5535188 President : Ettore Del Giudice
Note: Organization of  the second WORKSHOP/ Conference in Naples Italy.

P7) TEMPO - Training Center                                                                                   -
Alejnikovova 6 ,700 30  Ostrava, Czech Republic
Tel.: +420.69.674 02 93, Tel.,fax: +420.69.674 50 34
Contact person : Katerina Nevralova

P8)  MONDO Consulting & Training srl -                  -

5, Sold. Tina Petre, bl. L41,  sc. 2,et. 2, ap. 45, sector 3  744162  Bucharest  ROMANIA
tel: 0040-1-3275120 ; fax: 0040-1-3275120
Contact person : Iolanda Mihalache Telefax : 0040-1-3275120
Type of organisation/code: 0 Regional code: ROO8 NACE Code: 093 Size code: S1
- Note: Organization of  the third  WORKSHOP/ Conference in Bucharest Romania.
P9) Bulgarian Industrial Association -                                     
16-20 Alabin Str.,1000 Sofia, Bulgaria Tel: +359 2 93 209 11 ; Fax : +359 2 987 2604
Branimir HANDJIEV Director General International Projects and programmes tel. ++359 2 987 09 91 or  tel.: ++359 2 93 209 33
 Contact Person  Martin Stoynov  ( tel.: ++359 2 93 209 33)
Tipe Code 04OE ; Sector Code Sec.Q99 ; Sise Code S7 ; Regonal Code BG1
- Note: Co-organize in co-operation to P1) &  P2) the Final International Congress in Sofia-Bulgaria.

International Cooperation :

C.1.) Centre BATS, Clarastrasse 13, CH-4058 Basel
Fon: +41 61 690 93 11; Fax: +41 61 690 93 15
Othmar Kaeppeli

1. Quali bisogni si prefigge di soddisfare il vostro progetto? Come li avete individuati?
2.     Quali sono i principali gruppi destinatari (segmenti di utenza, organismi, settori, livelli territoriali)?
2.1.1 )BISOGNI : le continue emergenze alimentari generano l esigenza di una maggior attenzione per la tutela dei consumatori che corrisponde alla capacita di certificare l intero sviluppo delle  filiere della produzione Agro-Industriale per garantire una sicurezza alimentare che oggi ha il suo fulcro nelle problematiche derivanti dalla produzione di Organismi Geneticamente Modificati (OGM) e delle possibili conseguenze di inquinamento Biologico. Trattando una tale complessa argomentazione la quale corrisponde ad una delle priorita di sviluppo della Societa della Conoscenza in Europa, ci si accorge  quanto  oggi sia carente la formazone di professionalita specifiche e continuamente aggiornate sul tema della  certificazione di filiera della produzione Alimentare, nonche a riguardo della capacita di divulgazione in internet delle tematiche relative alla sicurezza alimentare e alla salute, cosi da rendere possibile l attuazione di una educazione permanente su la produzione di elevata qualita nutrizionale dei cibi.

Il progetto LEONARDO 2002 su OGM-Food & Bio Pollution Certification , si inserisce pertanto nel quadro di valorizzare e incentivare il notevole sforzo e stato fatto dall Europa  ed anche dall Italia, sia nel settore della ricerca e della innovazione in relazione ai metodi di coltivazione per mantenere la fertilit del suolo, che della preparazione industriale dei cibi per salvaguardarne la qualita , nonche della ricerca & sviluppo di  produzioni innovative nel moderno settore delle Biotecncologie specificatamente riguardanti gli Organismi Geneticamente Modificati e  l inquinamento Biologico, quest ultimo dovuto al rischio di preoccupanti  propagazioni di mutazioni generiche difficilmente controllabili nella loro eventuale espansione negli eco-sistemi. E in questo quadro problematico assai complesso e di rapido sviluppo delle conoscenze biologiche e biotecnologiche e stato possibile  pertanto individuare quale elemento prioritario l esigenza di definire i criteri e le modalita di programmazione della FORMAZIONE CONTINUA,  da attuare per la predisposizione di curricoli , metodologie e supporti educativi  adeguati,  sia alla formazione permanente di nuove competenze per nuovi profili professionali sulla certificazione alimentare, sia per la loro ampia comunicazione interattiva tra Universita ,Scuole ed Imprese in Europa

2.1.3.) Gruppi destinatari : Il target di utenza e assai ampio proprio in quanto il progetto si rivolge da un lato alla formazione di nuove professioni sulla tracciabilita della certificazione alimentare ( in tal caso il target e la realizzazione di un network internazioanle di Scuole ed Universita interessate alla collaborazione con il progetto pilota) , e dall altro alla educazione permanente di imprenditori per lo sviluppo della innovazione e della qualita alimentare ( in tal caso il targed e costituito da Enti Pubblici e Privati  ed Imprese interessate alla innovazione di attivita imprenditoriali di produzione e vendita dei cibi di alta / certificata qualita nutrizionale ). Inoltre la promozione di un vasto interesse dei Consumatori e compito integrante del progetto che infatti esso si prefigge di attivare una Virtual Community Transnazionale sulle tematiche riguardanti la Sicurezza Alimenare e la sua Tracciablita di Filiera   a cui diffondere l informazione sugli sviluppi e le iniziative culturali promosse dal progetto pilota, anche al fine di reperire un supporto attivo per la futura auto-sostenibilita  economica del progetto su OGM-FOOD & BIO-pollution Traceability Certification
3. Quali sono gli obiettivi specifici del progetto?
4. Qual il contributo del vostro progetto agli obiettivi del Programma e alla priorit dellInvito a presentare proposte che avete sopra indicato?

3.1.1) - Gli Obiettivi specifici del progetto conseguono alla considerazione che la qualit dei prodotti agroalimentari, riveste un ruolo sempre pi importante soprattutto in relazione alle condizioni di fortissima concorrenza in cui opera il mondo agroalimentare ed agroindustriale come diretta conseguenza di una progressiva saturazione dei mercati internazionali..
Pertanto l obbiettivo primario del progetto OGM-FOOD & BIO Pollution Certification e la realizzazione di modelli di formazione in lifelong e.Learning definiti in termini di  percorsi ed unita di formazione, rispondenti ai  fabbisogni manageriali della gestione delle conoscenze relative alla certificazione della qualita agro-alimentare, in maniera tale da integrare conoscenze di  economia di network proprie della comunicazione interattiva (ITC), alle conoscenze scientifiche biologiche e biotecnologiche piu avanzate, in modo che dalla suddetta integrazione risulti possibile  fornire nuove opportunita professionali  di lavoro intellettuale per : consulenti,  responsabili della assicurazione qualit della produzione, ma anche progettisti  di sistemi di valutazione e controllo di qualita , di docenti esperti in materia di produzione-biotecnologica,  aggiornati in tempo reale in campo scientifico ed anche in quello normativo e legislativo specifico.
 I percorsi formativi che verranno proposti dal suddetto progetto pilota, saranno delineati per soddisfare due tipologie sostanziali di  esigenze di apprendimento :  a)  di coloro che desiderano una formazione preliminare alla problematica della qualit della produzione e commercializzazione Agro alimentare vista in relazione alla valutazione ed alla gestione del rischio, nonche alla certificazione delle tematiche relative alla sicurezza degli alimenti., b) a livello piu approfindito verranno sviluppati cutrricula finalizzati alla attuazione per nuove professionalita   tali che corrispondano d una analisi approfondita realizzata dal progetto pilota medesimo,  su la carenza di formazione (skill shortage) nel settore della qualita alimentare e nutrizionale con particolare riferimento agli  OGM e alle problematiche relative ai rischi di  inquinamebto genetico e biologico.

3.1.2)- Pertanto il contributo utile prodotto dal progetto pilota OGM FOOD & BiIO-Pollution Traceability Certification in relazione agli obiettivi del Programma  Leonardo e alle priorit dellInvito, sono le seguenti: Formazione Continua  sul tema : FOOD CHAIN MANAGEMENT TRACEABILITY, per  tramite di modelli ed unita formative di contenuti innovativi per l educazione in rete (e.learning on the Job),  trasferibili all intero sistema produttivo tramite un composito partenariato trans-nazionale, facendo particolare attenzione alle esigenze delle PMI  del settore delle filiere di  produzione e della vendita  Agro Alimentari; rafforzamento della Integrazione tra Universita Scuola e Impresa , nel quadro di obbiettivi comuni della formazione continua in diversi ruoli di elaborazione delle conoscenze, al fine di realizzare modelli di formazione di nuove competenze manageriali, tali che possano favorire,( tenendo in debito conto delle pari opportunita uomo/donna, e la condizione dei disabili)  l innovazione e la produttivita e i processi relazionali delle piccole e medie imprese  in Europa.

5. Illustrate in che modo la vostra proposta contribuisce in maniera originale ai sistemi e alle pratiche attualmente vigenti a livello europeo e nazionale in materia di formazione professionale (Si possono menzionare i lavori e le fonti di informazione esistenti a livello nazionale ed europeo).

4.1.1) Originalita ed Innovazione dei criteri e delle competenze per la
La certificazione dei prodotti Alimentari non riguarda solo la analisi della produzione alimentare biologica e biotecnologica e l etichettatura dei cibi vendibili nel mercato. Infatti come qualunque prodotto alimentare anche quanto e ottenuto tramite la  utilizzazione delle e bio-tecnologie , la certificazione di filiera, inizia approvvigionamento delle  materie prime necessarie e si conclude con l'utilizzazione commerciale del  prodotto, dopo che esso avr subto le eventuali modificazioni culinarie da parte del consumatore.  Pertanto la proposta innovativa per  la effettiva certificazione nel campo del Biologico e Bio tecnologico  concerne l intera  conoscenza dei processi  di Filiera di produzione e  vendita che conducono ad una completa tracciabilit dei prodotti alimentari; tale innovazione relativa a processi di produzione ,vendita e consumo, necessita  di ampie e complesse conoscenze,  elaborate nel contesto di percorsi formativi integrati, che iniziano dalla analisi delle forniture di  materie prime e giungono alla conoscenza della innovazione dei sistemi di produzione, che inglobano con sempre maggior frequenza gli avanzamenti di conoscenza e sperimentazione nel settore bio-tecnologico , per arrivare fino allligene dei contenitori ed  imballaggi e del trasporto merci, terminando a casa del consumatore che conclude il professo di trasformazione del cibo tramite  elaborazione culinaria dei i pasti. Pertanto la proposta OGM FOOD &  BIO-POLLUTION Quality Certification,facendo riferimento alla regolamentazione Europea pi recente nel settore agroalimentare, (protezione  geografica (IGP) e denominazioni d'origine (DOP), ed alla situazione  normativa  disciplinarre di protezione della salute a riguardo della produzione e immissione nel mercato degli organismi geneticamente modificati (OGM),  si propone di delineare un originale percorso formativo di scienze integrate per la certificazione di qualita alimentare, essendo  quest ultima una formazione propria nell area dei saperi manegeriali innovativi ( organizzativi e gestionali) delle conoscenze di progesso, i quali siano predisposti per essere capaci di aumentare le strategie di  competitivita della impresa. Il progetto pilota verra elaborato  in relazione ad alcune specifiche filiere alimentari in modo che ogni attivit all'interno della filiera sia accuratamente conosciuta, al fine di assicurare la rispondenza del prodotti  a criteri di sicurezza alimentare. Inoltre il progetto pilota  sara finalizzato  ad incrementare le potenzialita economico-culturali delle imprese mediante un sistema innovativo di marketing-culturale, che  al tempo stesso si proporra di  diminuire la incertezza e la sfiducia dei consumatori, per tramite una ampia diffuzione in rete del modello di progettazione di lifelong e.learning sulla sicurezza alimentare e dei suoi risultati che verranno divulgati  appropitatamente ed opportunamente ai vari livelli del sistema produttivo e commerciale del settore della produzione e del consumo Agroalimentare in Europa.
1- Quali risultati specifici ci si attende nel corso delle varie fasi del progetto e alla sua conclusione? Fornire una descrizione particolareggiata dei risultati previsti e specificare in quale forma (metodi, supporto e lingue) e per quali gruppi destinatari saranno disponibili.
5.1.1) Risultati attesi
Verra organizzato in 4 sezioni di lavoro congiuntamente finalizzate per produrre un sistema integrato di formazione permanente  e una dimostrazione di e.learning, Il progetto Pilora riguardera due sezioni specifiche relativamente a due tipologie di target :
a) Un modello curricolare di educazione senza distanza (e.learning) per professioni di post-diploma essenzialmente sul tema della certificazione di specifiche  filiere alimentari ( ad es: carne, prodotti ittici, latte e latticini, ortofrutta ecc…);   il target destinatario in questione  sono le scuole ed Universita  per lo studio e la ricerca in Agricoltura  con speciale riguardo al  campo biotecnologico.
b)  Un modello di formazione permanente in e.learning  on the job per l aggiornamento permanente di  dirigenti di azienda ed ispettori , rappresentanti, …ecc… sulle tematiche della certificazione alimentare con particolare riguardo alla etichettatura Prodotto Biologico OGM free.  Il  target destinatario e in questo caso preferenzialmente composto da , Enti pubblici e Privati  imprendotoriali attivi  nella produzione e vendita di  alimenti , e le associazioni di consumatori.

5.1.2)- Workplan -
-Primo Trimestre  : Identificazione e raffinamento del repertorio comune di conoscenze e di strutture tecnologiche disponibili nell ambito del network di partners ; organizzazione del Laboratorio Virtuale di Ricerca e Sviluppo  per la il coordiamento delle attivita dei partners nel settore dell e.learning dedito alla  certificazione di qualita in base alla indagine di tracciabilita delle filiere alimentari .
-Secondo trimestre : Definizione dei curricula professionali e organizzazione dei Moduli e delle Unita di apprendimento in rete per la professioni di Gestione della Conoscenza a riguardo della certificazione di alta qualitaalimentare e della salvaguardia della salute sulla base dela descrizione dei  valori nutrizionali  del cibo.
-Terzo Trimestre : Produzione di una Demo di e.learning Portal ( ed anche su  CD-ROM) sul tema della formazione relativa alle problematiche sollevate nel quadro dello sviluppo delle applicazioni Biotecnologiche alla produzione di alimenti geneticamente modidicati e della evoluzione di prototipi di marketing culturale nel quadro delo sviluppo economico della industria Agro-alimentare in Europa. .
-Il Quarto Trimestre sara dedicato principalmente alla fase di valutazione del progetto della concessione di Crediti Formativi per i corsi di di e.learning , basati su i due modelli sperimentale finalizzati a differenti Target sulla base di un profilo cognitivo integrato che verranno prodotti dal Progetto Pilota ; saranno inoltre trattate le problematiche relative alla proprieta intellettuale  del sistema integrato di formazione permanente , e analizzate le possibilita di auto-sostenibilita futura del Progetto Pilota sulla base di strategie Finanziarie di Business . La diffusione e disseminazione dei risultati raggiunti  e dei prodotti di dimostrazione di e.learning  concludera l anno di attivita per cui e richiesto il contributo al call LEONARDO (dead line 16/Nov2002)

5.1.3) Divulgazione dei risultati intermedi e finali.
A conclusione di ogni  Trimestre verra organizzato un  Workshop in presenza, finalizzato a definire puntualmente gli accordi di lavoro  tra i partner nonche alla diffusione dei risultati intermedi e finali del progetto di e.learning , presso le PMI del settoreAgro-alimentare, ed altri Enti pubblici e Privati interessati all argomento . La diffusione dei risultati intermedi sara attata anche in rete nelle lingue dei partner e comunque in almeno tre lingue Europee. A conclusione dell Anno di attivita del progetto pilota verra indetto un Convegno Trannazionale per la diffusione dei Risultati Finali e una dimostrazione completa del lavoro svolto finalizzato alla Costituzione di Un Consorzio permanente di e.Laerning sul tema LIFE-LONG e.Learning for  OGM-FOOD & BIO POLLUTION TRACEABILITY CERTIFICATION.

6..1)  QUESITI -

2. Quale impatto ci si attende dal progetto, a breve e lungo termine, per quanto concerne sia il gruppo destinatario principale sia altri gruppi ai quali i risultati del progetto potrebbero essere trasferiti?

3. Quali strategie ed attivit di disseminazione sono previste per garantire che i risultati del progetto producano limpatto desiderato?
6.1.1) Impatto.
E ormai noto che la fiducia del consumatore e' stata scossa da varie emergenze alimentari, pertanto diviene necessario riconquistare la stima dei cittadini a riguardo della produzione agro-alimentare realizzando sistemi di valutazione e valorizzazione della alta qualita nutrizionale della produzione e della salute alimentare,  definiti sulla base della tracciabilita' dei prodotti, in modo da poterne ricostruire la genesi del processo di traformazione dei cibi posti in vendita;  la chiarezza delle regole che vengono applicate alle trafformazioni alimentari e la diffusione e sul rischio di contaminazioni di  prodotti biotecnologici sono quindi tematiche di grande impatto per le attese a riguardo della sicurezza alimentare  di sicurezza compratori. Pertanto la sicurezza dei cibi'' "tracciabilit di filiera" cio l'identificazione documentata dei flussi e della elaborazione dei materiali e delle aziende che hanno contribuito alla formazione del prodotto finale non e solo un problema di etichettatura dei cibi in quanto ad esso e connesso lo sviluppo di una cultura diffusa tra i produttori e consumatori  in modo tale che  lo sviluppo e la disseminazione di conoscenze permetta la crescita di trasparenza dei sistemi di produzione e la capacita di  valutazione del rischio a garanzia della salute dei cittadini. Per fare in modo che questa importante tematica non risulti soltanto un tema di discussione nel mass media, ma un reale percorso di formazione permanente diviene necessaria sia la  analisi dei requisiti sulla tracciabilit dei prodotti in modo da programmare  una educazione alimentare  adeguata che abbia il compito di saper gestire ed aggiornare e diffondera la conoscenze acquisite nel settore della certificazione di alta qualita dei cibi al fine di ottenere un forte e qualificato  impatto per lo sviluppo econonico del settore alimentare nel quadro dello sviluppo dela Societa della conoscenza in Europa.

6.1.2) - Strategie ed attivit di disseminazione
Tale capitolo e di estrema importanza nell ambito del progetto pilota OGM-FOOD & BIO Pollution Certification, pertanto faranno parte integrante  del progetto pilota una serie di attivit proprie della strategia di disseminazione, la realizzazione, nel Portale di e.learning, di una  NEWLETTER mensile e un MAGAZINE semestrale di informazione on line, sulle tematiche relative alla sicurezza alimentare,  contenenti abstract  riproducibili da simili informative e link di attualita reperibili nel WWW , proprio in modo da facilitare la piu ampia informazione possibile sia sul progetto pilota sia sui contenuti e sulle tematiche riguardanti il suo sviluppo cognitivo. Infine si prevede di attuare la promozione di un ambiente favorevole culturale per la certificazione di alta qualita alimentare attuato sulla base di certificazione di  filiera,  mediante la costituzione di una ampia aggregazione di  supporters Internazionali del progetto organizzando una comunita virtuale comprendente Enti pubblici  e Privati attivi nella produzione e nelle attivita di certificazione e non contraffazione degli alimenti di origine controllata.
7.1) - DESCRIZIONE dei Singoli Partnet (P) e dei  RISPETTIVI RUOLI .

Descrivere ogni organismo partner (inclusi il promotore ed il coordinatore) e il suo ruolo nel progetto. Illustrare, inoltre, le competenze, le conoscenze, lexpertise e l'esperienza di ciascun partner in relazione al suo ruolo allinterno del progetto.
Se si tratta di una proposta afferente la Misura Materiale di riferimento, indicare il nome del coordinatore scientifico e allegare copia del suo curriculum professionale. Eventualmente, allegare un elenco delle pubblicazioni prodotte dai partner sul tema negli ultimi tre anni.

P 1 - PIN scrl  Polo della Universita di Firenze in Prato , <:> , un consorzio formato nel 1992 dallUniversit di Firenze, il Comune di Prato, lUnione Industriali di Prato e altri Enti pubblici; unorganizzazione non profit di diritto privato.  E posta in Prato, citt industriale a 20 Km da Firenze, nella stessa area metropolitana. Le principali attivit del PIN sono: il decentramento universitario (il  PIN gestisce diversi corsi di diploma dellUniversit di Firenze); la ricerca sullattivit industriale locale, la ricerca sullambiente; la tecnologia dellinformazione, in particolare i multimedia e le tecniche educative; il PIN svolge in particolare attivit di ricerca e sviluppo  per le metodologie innovative di formazione continua ed stato riconosciuto dalla regione toscana come uno dei poli di teleformazione regionale. Per le sue caratteristiche il PIN anche una delle agenzie usate dallUniversit di Firenze per lo svolgimento di progetti Europei per linnovazione tecnologica e di servizio. LArea Progetti Innovativi un dipartimento del PIN incaricato dei progetti innovativi regionali ed Europei, al  suo interno lavora un team di persone con forte esperienza nei settori di interesse del progetto e nella gestione e coordinamento di progetti comunitari. Il PIN svolge attivit di ricerca e sviluppo per la PMI locale in relazione particolare alla formazione innovativa, formazione a distanza, tecnologie per lInformation Society con particolare attenzione allo sviluppo del commercio elettronico per lo sviluppo della la PMI e  lArtigianato locale. ( vedi ad es:
 Le principali attivit previste nell ambito del Progetto OGM-FOOD & BIO POLLUTION CERTIFICATION sono: la gestione ammnistrativa del progetto, la cooperazione nella fase di ricerca e definizione dei profili formativi a riguardodelle professionalita diella certificazione di filiera della qualita dei cibi , la collaborazione allo sviluppo dei curricula, la organizzazione di un WORKSHOP iniziale tra i Partner c/o il PIN in Prato e la co-organizzazione del congresso internazionale finale, la collaborazione con il coordinamento scuentifico svolto dal  LRE-EGO-CreaNET della Universita di Firenze e dagli altri partner in proposito della  architerttura del PORTALE e della Piattaforma di e.learning , ed infine la collaborazione alle attivita di diffusione e disseminazione dei risultati intermedi e finali del progetto pilota , svolgendo anche una specifica attivit di monitoraggio in initinere del buon andamento dellintero  progetto contribuendo in tal misura alla redazione del final report sulla trasferibilit del modello  del progetto pilota.
P 2 - LRE/EGO-CreaNET .Universita Firenze IT (Project  Coordinator).
- Funzioni del Coordinatore:
- WEB-Bibliography in :
- FORUM in:
- ( vedi anche:
-Il LRE-EGO-CreaNET e un Laboratorio  di Ricerca ed Innovazione Educativa , sezione omogenea del Dipartimento di Chimica della Universita di Firenze , sede della presidenza della Associazione Telematica Internazionale EGO-CreaNET.

Nell ambito del Progetto Pilota LEONARDO 2002 il LRE/EGO-CreaNET assumera le funzioni di :

- Coordinamento scientifico: Il LRE/EGO-CreaNET , si impegna a mantenere attive relazioni on line a riguardo di  costante aggiornamento delle conoscenze sui temi relativi alla tematica OGM-FOOD & BIOPOLLUTION CERTIFICATION tra la Ricerca Universitaria, e le Scuole e gli Enti Partner  del progetto.
- Coordinamento operativo : Il LRE/EGO-CreaNET , si impegna collaborare contutti i partners nel definire  la struttura del progetto  e.learning e di attuazione delle relative dimostrazioni nel WWW sul tema in oggetto ,ed agni ltra attivita concordata con i partner  in funzione della sostenibilita futura del progetto.
- Coodinamento e collaborazione per la Diffusione dei Risultati parziali e finali, del progetto e collaborazione nella realizzazione dei  tre  WORKSHOPS  transnazionali intermedi e del Congresso Internazionale a chiusura dell anno di elaborazione e sperimentazione.
P 3 IPA- S.G.BOSCO-Viadana (MN) ITALIA - SCUOLA  Di Educazione Superiore nel settore AGROAMBIENTE- - Il contributo del IPA VIADANA, sara principalmente  rivolto lla  progettazione e sperimentezione di profilo professionale  innovativo di POST Diploma ,nel settore della Tracciabilita  della Qualita degli Alimenti di produzione Agro-indusriale , da inserire  nel quadro della progettazione  e.Learning di Post che verra  inseita nel proprio POF. Attuera tale compito  in stretta collaborazione con  il partenariato transnazionele , definendo  inoltre le unita didattiche piu specifiche in relazione alla produzione Agraria del proprio territorio.  Si impegna inoltre a costituire una rete locale di collaborazione a cui far partecipare direttamente o indirettamente tramite associazioni , camere di commercio, le piccole e medie imprese interessate allo sviluppo di un sistema di educazione permanente on line. Infine si propone di sperimentare  i moduli didattici , di contribuire ai criteri di Certificazione di Filiera,  di partecipare ai WORKSHOPS ed alla diffusione dei risultati intermedi e finali del Progetto OGM Food & Bio Pollution Certification. Infine partecipera alle iniziative in presenza previste dal Programma del Progetto Pilota.
P 4 OTLEY- COLLEGE Suffolk- U.K. Il College OTLEY e specializzato nella formazione Management Qualification of Agricultural Food Production & Certification In seguito a tale sua specilaizzazione l OTLEY College, potra dare nell ambito del Progetto Pilota OGM-Food & Biopollution Certification, un contributo attivo nella definizione dei curricula innovativo di formazione manageriale , proponendo una collaborazione su tale tema anche alle Agenzie Locali e Nazionali (U.K.) di sviluppo delle professionalita che sono correlate al proprio Centre of Food Technology che lavora in modo ravvicinato con le Piccole e Medie Industrie locali sia nel settore formativo che di marketing territoriale della qualita della produzione Agro Alimentare. Inoltre l European Office del OTLEY College ,  verra impegnato nella diffusione e disseminazione in lingua Inglese delle informazioni riguardanti i risultati intermedi e finali del progetto pilota di e.leaning  basati sulla sperimentazione di una Demo di moduli ed unaita didattiche di educazione a distanza sia per la Educazione Professionalizzante, che per la Educazione permanente. Infine rappresentanti dell OTLEY College parteciparanno ai tre WORKSHOPs ed al Convegno Finale,  previsti dal programma operativo del OGM-Food & Bio Pollution Certification
P 5 Kaunas Food Industry COLLEGE Kaunas, Lithuania : ; Il college e specilatizzato nella formazione per attivita di manegement di piccole aziende di elaborazione cibo (small food processing enterprise) , in particolare attua una formazione con particolare attenzione alle lingue europee per  attivita di esportanzione e di catering dei prodotti della industria alimentare locale. Il Kaunas Food Industry College , introdurra le iniziative del progetto pilota OGM Food and Bio pollution Ceritication nel prroprio Business Manegement Curricula sperimentale facento particolare attenzione alle tematiche di Ecologie e di Etica relative all argomento degli Alimenti Geneticamente Modificati. Il Kauna Food Industry College investigera le attitudini dei consumatori Lituani in relazione alle esigenze di certificazione della qualita e della  salute alimentare, producendo proposte di adeguati moduli ed unita formative per il Progetto Pilota di e.Learning. Partecipera ai WOKSHOPS ed al Convegno in programma e contribura  alla disseminazione  dei risultati  del progetto sullla tematica della Certificazione di filiera nelle propria lingua proponemdo particolare attenzione ai temi  della salute dela nutrizione  e della etica della produzione bio-tecnologica e dei relativi rischi e responsabilita ecologiche derivanti dall eventuale inquinamento genetico in agricoltura.
P 6  DIDASCO  C.F.N. Napoli  Italia  http://www.DIDASCO.ORG.  Il  CONSORZIO NAZIONALE per la FORMAZIONE DIDASCO e stato  accreditato dal  M.P.I., al fine istituzionale di promuovere e sviluppare attivit di formazione e di promozione culturale;  attualmente annovera  la partecipazione di 17 scuole,  6 aziende e 1 associazione. Pur essendo stato costituito di recente il Consorzio DISASCO, si vale dello storico patrimonio culturale delle scuole e delle societ consorziate nonch delle loro attrezzature e professionalit, che intende coinvolgere nel progetto pilota OGM FOOD & BIO POLLUTION CERTIFICATION, proposto del PIN -. Polo della Universita' di Firenze in Prato. Lobiettivo indicato come ruolo principale del Consorzio DIDASCO  quelo di attuare una collaborazione transnazionale per la  analisi delle fasi produttive di alcuni processi alimentari come il lattiero-caseario e la produzione di oli alimentari,  al fine di identificare i parametri critici che definiscono il prodotto come OGM ovvero  OGM free; procedura indispensabile per la proposta di una certificazione di qualit . Fasi del progetto collaborativo:  A) Analisi delle professionalit in campo, identificazione delle filiere ed acquisizione delle conoscenze disponibili B) Definizione dei parametri critici e formulazione di un progetto di formazione professionale e di formazione permanente in e.learning. C) Proponibilit del progetto nell ambito di nuove professionalit e di servizi di formazione alle aziende.D) Diffusione e disseminazione dei risultati. E) Organizzazione di un WORKSHOP Transnazionale a NAPOLI sui risultati intermedi e gli sviluppo del progetto OGM-FOOD & BIOPOLLUTION CERTIFICATION.
P 7 TEMPO - Training Center  . Repubblica Ceca,
Trattasi di una Assocazione Cecoslovacca con ampia diramazione internazionale specializzata nella formazione on line .
Il ruolo di tempo nel progetto OGM-FOOD & BioPollution Certification , sara di partecipare alla organizzazione del Portale e della Piattaforma di e.learning e alla sua definizione dimostrativa; di collaborare allla definizione del modello e delle unita di formazione a carattere professionale della  gestione delle conoscenze in rete per il settore Agro-industiale e Biotecnologico, nonche di quelle a carattere di educazione permanente,  previste dai due profili di applicazione del sistema di e.learning per la  certificazione della qualita alimentare, con lo specifico compito di aiutare le PMI e le Fattorie del proprio territorio in una collaborazione per individuare le necessita e i contenuti di apprendimento nel quadro cognitivo delle certificazione delle filiere alimentari.  In particolare il Partner TEMPO e disponibile ad attuare una larga diffusione e disseminazione nel proprio paese e nella propria lingua del e.Learning Portal creando un apposito WEB-Site ; partecipera ai tre Workshop ed al convegno finale contribuiendo alla stesura e alla disseminazione e diffusione dei risultati del progetto pilota.
P  8 - MONDO Consulting & Training Bucharest Romania;
MONDO Consulting & Training e una Agenzia di consulenza edi assistenza per la formazone permanente fondata nel  1993, in Romania ed e impegnata in attivita di sviluppo  e gestione di progetti internazionali ed ha partecipato a vari progetti  Europei - Leonardo negli anni precedenti. Nell ambito dle Progetto LEONARDO  OGM.Food & BIO POLLUTION CERTIFICATION il Partner MONDO, si occupera preferenzialmente della  problematica connessa al Bio- Environment ed alle tematiche relative alla conoscenza delle prassi di individuazione dell inquinamento ambientale  per via genetico- riproduttiva . Collaborera con i partner nella definizione  di open learning courses per la educazione permanente e per le professioni di Knowledge Management del settore Agro-alimentare individiato dal progetto pilota. Partecipara attivamente ai tre workshop e al congresso finale, collaborando alla realizzazione del modello e delle unita  educative da inserire nel portale e nella piattaforma di e.learning.  Infine collaborera alla diffusione e disseminazione dei risultati , proponendosi di realizzare un sito apposito nella  lingua Romena per attuare una vasta collaborazione con le industrie agro alimentari e le fattorie agricole del proprio paese. MONDO Consulting & Training  organizzera il terzo WORKSHOP/International Conference in Bucharest Romania per dare luogo a lo sviluppo dei criteri di auto-sostenbilita economica futura del progetto pilota.
P  9 Bulgarian Industrial Association Sofia, Bulgaria ; ; (eng)
La Associazione  Degli Industriali in Bulgaria, si ripromette di fare un test nazionale dei risultati e della demo del progetto di e.learning sul tema OGM-FOOD & BIOPOLLUTION CERTIFICATION, collaborandone alla stesura  del modello e delle Unita Educative sia per il settore del Management Professionale che della formazione permanente on line, contribuendo alla diffusione e disseminazione dei risultati anche mediane la tradisione di essi nella propria lingua, che verranno  resi visibili on line nel proprie WEB.pages e diffusi attraverso stampa e  mass media.    Infine collaborera alla Costituzione del Consorzio per la auto-sostenibilita del progetto pilota, e co-organizzera con il PIN scrl e l LRE/EGO-CreaNet , della Universita di Firenze il Convegno Internazionale finale del Progetto Pilota ,  in SOFIA -Bulgaria.


La pagina
- Educazione&Scuola©