Prima Pagina
Reg. Tribunale Lecce n. 662 del 01.07.1997
Direttore responsabile: Dario Cillo


 

The General Science Journal - http://www.wbabin.net/

Pavia 25/Maggio/2007 - Quantumbionet http://www.quantumbionet.org/main.php

-Aula A.Volta

Title: “137” - One hundred thirty-seven

Open Questions in Physics & Biology

Sintetizzo la mia breve relazione. Paolo Manzelli (www.egocreanet.it)

Ho inziato la mia breve relazione sul DNA-ANTENNA, riferendomi a due Relazioni precedenti di Eliano Pessa <eliano.pessa@unipv.it> e di Paola Zizzi <zizzi@math.unipd.it>, le quali concludevano con il dire che forse era necessaria una “Nuova Fisica “ nonche' una nuova logica della scienza capace di superare evidenti contraddizioni.

Pertanto sono andato rapidamente ad affrontare il focus del problema generale che mi sta a cuore che individua nella energia di informazione l' anello mancante capace di superare le contraddizioni emergenti tra Fisica Quantistica e Biologia.

Una contraddizione insanabile nelle logica quantistica concerne la natura duale delle onde/particelle , che rimane insuperabile senza l' affermazione di una nuova mentalita' scientifica. Dichiaro per inciso che le idee che oggi esprimo perche ormai in pensione e quini libero da le condizionanti relazioni accademiche , le avevo gia' a giovanissimo educando dei Salesiani a Pisa , ma che nella scuoa ne nella Universita' hanno mai avuto credibilita' alcuna.

Posso oggi in questo contesto di acquisita liberta' mentale , rammentare che la Bibbia dice nella GENESI , prima fu il VERBO e poi la materia caduca e morale. Non potendo fare mentalmente a meno delle grandi intuizioni del passato, il rinnovamento scientifico puo' avvenire solo cercandone una spiegazione coerente con le attuali cognizioni in modo che una nuova integrazione possa dare adito a nuove e meno contraddittorie forme di pensiero.

Pertanto trattando il VERBO come pura energia di informazione essa non puo esistere in un mondo asimmetrico proprio della materia esistente in una geometria euclidea dello Spazio(s) Tempo (t) e cioe' rappresentabile da tre coordinate spaziali ed una coordinata lineare del tempo cioe : (s1,s2,s3, +t) . L' energia di informazione (I) che che si traspone in Energia Libera (E) con il ruolo di comunicazione (in biologia : segnali) ed Energia codificata come materia (M ) ( in biologia: proteine instabili) , deve essere allocate in uno spazio tempo simmetrico composto da un bit (t1,t2) del tempo, e da un bit di coordinate spaiali (s1,s2) .

Possiamo quindi idealmente concepire che la genesi del mondo non venga dal nulla e solo a partire da un dato istante ma avvenga per sempre da una trasformazione di fase tra uno spazio tempo simmetrico perche' bidimensionale nel tempo e nello spazio ad uno asimmetrico della materia , descritto alla geometria Euclidea.

La “rottura delle simmetria” dello spazio tempo del mondo della energia di informazione fa si che la (I) perda il suo carattere di simultaneita' dovuto al fatto che non sussiste un prima ed un dopo ne un alto ed un basso nel mondo del Verbo (WORD ) cosi come non esiste un alto ed un basso come lo percepiamo nel mondo (WORLD) asimmetrico della Materia .

Per comprendere come i due mondi siano contemporaneamente presenti e si trasformino l' uno nell' altro nella relazione su QuantumBio-Physics ( :http://www.edscuola.it/archivio/lre/bioquantum_physics.htm )

Ho preso in considerazione l' inserimento della energia di informazione (I) nel postulato della conservazione della Energia Totale . Pertanto la somma della triade delle variazioni di energia (d) codificate differentemente cioe' : Energia Tot . = d. (I )+ d. (E)+ d. (M) =0 .

Da essa si ricavano tre Equazioni che agiscono in sezioni diverse dell' universo divenuto assimmetrico.

+d(I) = - d(E) -d (M) --> che agisce nell' evoluzione dei sistemi viventi ( es :Terra)

+d(E) = -d (I) - d(M) --> che si attua nelle Stelle

+d(M) = -d (I) -d (E) --> che si attua nel Buchi Neri in modo involutivo rispetto alla creazione della vita .

Questo modello di revisione del principio di conservazione della Energia inizia a rendere intellegibile il fatto della mancanza di spiegazione della mancanza ( piu' del 90%) della cosi detta energia e materia oscura (Dark Energy and Matter ) non con cui ha aperto la conferenza Massimo Pregolato <maxp@quantumbionet.org>, quale palese contraddizione della scienza meccanica.

La Energia di Informazione esistente in un modo simmetrico ed estremamente esteso e non suscettibile di osservazione oggettiva come lo e lo stesso pensiero . Per comprenderne il divenire in forme di Energia nello spazio tempo asimmetrico e utile riflettere sulle nostre modalita' di percezione visiva . Normalmente nel quadro cognitivo contemporaneo si ritiene che il sole sia visibile solo circa 8 minuti dopo da quando e sorto all' orizzonte (vedi in: http://egocreanet.iobloggo.com/ )

Questa e un' altra delle assurdita' della logica scientifica contemporanea dato che non spiega come di fatto il sole lo possiamo vedere sorgere e calare al tramonto con immediatezza e precisione. Gia Galileo Galilei aveva osservato come si apprezzino variazioni della grandezza quando appare all' orizzone nelle vicinanze di una collina anziche in pieno cielo. Infatti e il cervello a costruire attivamene gli scenari visivi che possono realizzarsi anche durante il sogno. Tali scenari sono costruiti come anticipazione delle nostre probabili interazioni con la materia circostante (http://www.edscuola.com/archivio/lre/immaginario.html ;http://www.edscuola.com/archivio/lre/limcogn.html )

Quindi non puo essere dato per scontato il fatto che la Energia Visibile sia composta univocamente da Fotoni che trasportano immagini , ma e piu facile comprendere che se volessi cavalcare un fotone correndo nel vuoto , come ipotizzo fantasticando Albert Einstein , per andare sul Sole metterei come ente materiale che viaggia in tali condizioni , circa otto primi, ma l' assudita' consiste nel generalizzare tale fantasia e sostituirla alla evidenza della reale percezione.

La informazione (I) agisce invece in uno spazio/tempo in cui esiste la simultaneita', perche il tempo non ha una caratterizzazione lineare, cosi che non dissipa energia , finche ' non si trasforma in Quantum “...ons” di (E) e di (M) , per interazione che agiscono in uno spazio asimmetrico di struttura Euclidea.

Ci rimane pertanto di costruire una immagine per conoscere come si superi il punto critico delle trasformazione tra il mondo Virtuale e continuo della Energia di Informazione a quello reale dissipativo-discontinuo.

Tali mondi possono essere concepiti come due circuiti paralleli correlati da una porta dal numero primo “137 “

il numero che il Premio Nobel per la Fisica Richard Feynman calcolo' per stabilire il valore assoluto della costante “alfa” di sruttura fine, quale il rapporto tra la velocita delle luce e quella dell' elettrone che ruota attorno al nucleo moltiplicato per la costante di quantizzazione di Plank . Esso governa le relazioni a relativita' e quantizzazione e cioe indica la il valore della probabilita' che una onda di energia possa emettere ovvero assorbire una particella.

I questo caso il Microscopico “diavoletto di Maxwell “ che rappresenta la informazione nel mondo microscopico puo aprire infatti la porta tra i due mondi , che attuano la transizione tra due condizioni simmetrica ed antisimmetica dello spazio tempo, in cui agiscono da un lato la (I) come energia delocalizzata in uno spazio tempo non-Euclideo e dall' altro le forme di (E) ed (M) localizzate nello spazio di Euclide Il passaggio agisce come una pompa, sfruttando la energia che viene dissipata nel mondo Euslideo e la Quantizza, permettendo la apertura della porta ogni volta che si verificano le condizioni calcolate per la struttura della relativita' generale che governano le transizioni tra la pura informazione e il mondo oggettivo , permettendo quella trasformazione tra le due dimensioni simmetrica ed antisimmetrica dello spazio tempo, che risulta proibita dalle condizioni riduttive limitate alle concezioni termodinamiche .

Queste IDEE saranno affrontate piu' compiutamente in un Progetto EUROPEO per cui ricerco una HOSTING INSTITUTION di Eccellenza per progettarne adeguatamente la programmazione. <pmnzelli@gmail.com>


La pagina
- Educazione&Scuola©