Nota MPI 3 marzo 2000

Prot. n. 2649/G1V

Oggetto: Concorso europeo di lingua francese. Anno 2000

Come negli anni precedenti, anche per il 2000 l'Alliance Franšaise di Parigi organizza un corso europeo per l'attribuzione ai concorrenti italiani, studenti del penultimo anno delle scuole secondarie di 2░ grado, di otto borse di soggiorno a Parigi.

Il concorso, al quale sono stati invitati a partecipare gli studenti europei che si siano distinti per eccezionale profitto nello studio della lingua francese, ha lo scopo di incoraggiare l'apprendimento e di premiare gli allievi migliori.

Il soggiorno a Parigi avrÓ luogo dal 7 al 16 luglio 2000.

Gli studenti premiati saranno assistiti da professori francesi durante la visita alla capitale e ai suoi dintorni; spettacoli e ricevimenti sono previsti nel programma.

Le spese di viaggio e di soggiorno saranno interamente a carico dell'Alliance Franšaise di Parigi.

Non possono concorrere gli studenti dei quali il padre e/o la madre siano di lingua francese e coloro che abbiano giÓ soggiornato in Francia per pi¨ di 6 mesi o che abbiano giÓ fruito negli anni precedenti del soggiorno premio a Parigi. Possono, invece partecipare coloro che abbiano giÓ ricevuto soltanto un libro-premio.

Il concorso si conforma alle medesime procedure dello scorso anno e prevede una prova di composizione in lingua francese, identica per tutta l'Italia, per la quale Ŕ consentito l'uso del dizionario bilingue e/o monolingue. Gli elaborati non saranno restituiti ai partecipanti. Detta prova, che avrÓ luogo il giorno 15 aprile 2000, dalle ore 9.00 alle ore 12.00, si svolgerÓ nei locali di una sezione dell'Alliance Franšaise, di una Associazione Culturale Italo-francese o in quelli di una istituzione culturale francese.

Nella cittÓ dove si trova un centro culturale o un istituto francese, Ŕ il direttore dell'istituto francese stesso che assumerÓ la responsabilitÓ del concorso e della sorveglianza sulla prova.

Nelle altre cittÓ Ŕ il Presidente dell'ACIF o della sezione dell'Alliance Franšaise che se ne incaricherÓ.

Per le cittÓ dove non esista alcuno di questi organismi, i candidati dovranno recarsi nella cittÓ pi¨ vicina in cui si trovi o una istituzione culturale francese o una sezione dell'Alliance-Franšaise o dell'ACIF.

I Presidi degli Istituti scolastici pubblici o privati desiderosi di candidare gli alunni al concorso vorranno mettersi in contatto, in tempo utile, con uno dei predetti organismi, dei quali si allega una lista alla presente circolare.

Entro e non oltre il 20 maggio 2000 i centri di concorso incaricati di seguire lo svolgimento della prova dovranno inviare, per lettera raccomandata, non corretti, i due migliori elaborati alla "Alliance Franšaise" - DÚlÚgation GÚnÚral en Italie - Via Montebello, 104 - 00185 ROMA, all'attenzione di M.me Paola PECOL.

Plichi contenenti pi¨ di due temi non saranno presi in considerazione. La Delegazione Generale ne sceglierÓ trentadue tra i migliori e li trasmetterÓ all'Alliance Franšaise di Parigi per la graduatoria definitiva.

Su una scheda, che sarÓ inviata in tempo utile agli organizzatori, dovranno essere indicati il cognome, il nome, la data ed il luogo di nascita, l'indirizzo privato ed il numero di telefono, nonchÚ la classe e l'Istituto di appartenenza dei due candidati prescelti da ogni centro di concorso.

La lista definitiva dei vincitori del soggiorno sarÓ comunicata dalle autoritÓ francesi a tutti gli organizzatori del concorso e alle scuole di appartenenza dei vincitori. Si ritiene doveroso attirare l'attenzione degli uffici competenti sull'importanza di questa iniziativa che, pur nella modesta disponibilitÓ dei posti messi a concorso, prevede l'esperienza di un incontro di circa 80 giovani appartenenti a trentanove nazionalitÓ diverse, il cui unico mezzo di comunicazione sarÓ la lingua francese.

Si pregano pertanto, gli uffici competenti di voler dare la massima diffusione all'iniziativa e si resta in attesa di un cenno di assicurazione al riguardo