Decreto Ministeriale 66/98

Oggetto: Svolgimento degli esami di maturitÓ nelle sezioni di liceo classico europeo

Gli alunni delle seguenti istituzioni scolastiche di Cosenza, (Liceo ginnasio "Telesio"); di Catania (Liceo ginnasio presso il convitto nazionale "Cutelli"); di Milano (Liceo ginnasio presso educandato statale "Setti Carraro"); di Palermo, (Liceo ginnasio presso educandato statale "Maria Adelaide"); di Roma, (Liceo scientifico presso convitto nazionale "Vittorio Emanuele II"); di Torino (Liceo scientifico presso convitto nazionale "Umberto I"), che si trovano nelle condizioni richieste, essendo stato loro impartito l’insegnamento di lingua e letteratura francese ed essendo stata veicolata una disciplina del piano di studi in lingua francese, dovranno superare, nel contesto dell’esame di maturitÓ, le seguenti ulteriori prove, per conseguire l’attestation rilasciata dall’Ambasciata di Francia di Roma:

1. Una prova scritta (durata sei ore) in lingua francese effettuata dal candidato a scelta tra:

a) "resumÚ": di un testo, seguito da un questionario e da una discussione scritta; il testo, a contenuto non esclusivamente letterario, consta di circa 600 parole e deve essere ridotto a un quarto con un margine del 10% in pi¨ o in meno; le domande, volte a saggiare la comprensione, riguardano due o tre parole (o espressioni) scelte preferibilmente tra quelle che costituiscono chiavi importanti di lettura e chiariscono il significato del testo. La discussione scritta muove da uno spunto significativo fornito dal testo;

b) "composition franšaise": questa prova riguarda la personale cultura letteraria del candidato;

c) "commentaire composÚ": di un testo letterario.

2. Un colloquio avente per oggetto, oltre al programma della disciplina veicolata in lingua francese, il programma di lingua e letteratura francese.